Uno contro zero dei rifiuti RAEE

Il 22 luglio 2016 entra in vigore il DM 121/2016 altresì definito come “Decreto uno contro zero”, che pone le basi per aumentare e semplificare la raccolta dei piccoli rifiuti elettronici (con dimensioni sino a 25cm.)

Il DM prevede che il consumatore, abbia la possibilità di riconsegnare i piccoli elettrodomestici rotti ai negozi senza l’obbligo di acquistarne di nuovi. Il DM è stato firmato dal ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, il 31 maggio 2016 ed è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.157 del 7-7-2016.

Il decreo uno contro zero prevede che solo gli esercizi commerciali con superficie superiore ai 400 metri quadrati, debbano adempiere alla raccolta dei piccoli rifiuti elettrici ed elettronici. I negozi con una superficie inferiore non hanno l’obbligodi adeguamento all’uno contro zero ma resta in vigore quanto previsto dal DM 65/2010 e D.Lgs 49/2014 in riferimento alle procedure di Uno contro Uno.

L’uno contro zero serve ad incentivare un migliore funzionamento della filiera del riciclo e ad evitare il più possibile che questi rifiuti vengano mal gestiti da canali non adeguati se non illeciti.

I DISTRIBUTORI DI AEE

Nella gestione dei RAEE il distributore, anche chi vende online, è obbligato a:

  • Iscriversi all’Albo Gestori Ambietali
  • Iscriversi al CDC RAEE
  • Organizzare un deposito temporaneo o luogo di raggruppamento*

    *NOTE:
    se si rientra nei Distributori obbligati alla gestione dei RAEE in Uno contro Zero, è  necessario differenziare lo stoccaggio degli stessi nel proprio deposito temporaneo.
  • Gestire correttamente il Registo Semplificato di carico e scarico e Conservare per anni 3 la documentazione
  • Individuare eventuali Trasportatori
  • Individuare i Centri di Raccolta presso cui conferire i RAEE

I CITTADINI

Nella gestione dei RAEE il cittadino è chiamato a vantare diritti ma anche doveri:

  • Possibilità di conferire gratuitamente i piccoli RAEE in Uno contro Zero:
    solo presso i Distributori con superficie minima di 400mq e solo per piccoli dispositivi e apparecchiature elettroniche non superiori a 25cm.
    Inoltre, per i conferimenti in Uno contro Zero, non vi è l’obbligo di acquisto di nuove apparecchiature equivalenti.
  • Possibilità di conferire gratuitamente rifiuti RAEE in Uno contro Uno:
    sin dal 2010 tutti i cittadini possono consegnare le apparecchiaturee elettriche ed elettroniche esauste al Distributore previo l’acquisto di una nuova AEE.
    Per poter conferire ad un Distributore la vostra apparecchiatura esausta (RAEE) è necessario che si perfezioni l’acquisto di una nuova apparecchiatura (AEE) equivalente. (Es. si può conferire un vecchio notebook, solo se si acquista un nuovo notebook)
Come possiamo aiutarti?

Contattaci per sottoporre il tuo quesito ai nostri esperti.

Qualche informazione:

[recaptcha]

E2-RAEE un solo servizio, zero problemi nella gestione dei raee